Verso la guerra in Medio Oriente?

Pochi giorni fa abbiamo commentato le significative dichiarazioni del capo di stato maggiore delle forze armate israeliane, Aviv Kochavi, che inviava un messaggio forte e chiaro in merito alla possibile futura guerra con l’Iran: un avviso così esplicito faceva sperare che si trattasse in realtà più di una mossa politica che di una diretta minaccia. … continua a leggere

Gente del popolo contro radical-chic: un’analisi del voto inglese

Pubblichiamo la traduzione di un interessantissimo e lucido articolo, pubblicato come liberamente condivisibile, da George Friedman, autorevole commentatore statunitense, le cui analisi meritano sempre, anche quando non condivisibili, una particolare attenzione. Lo pubblichiamo perché ci sembra estremamente utile per capire cosa sta succedendo nei sistemi parlamentari di tutto l’Occidente post-industriale. Con un’unica avvertenza: lasciamo nel … continua a leggere

Il ritiro Usa dal trattato INF: una storia europea (ultima parte)

Con l’ascesa di Putin ed il rapido recupero di una posizione di rilievo come potenza di livello intermedio della Russia, è iniziata a nostro avviso la nuova fase di confronto che porta oggi Trump a recedere dal trattato INF. Il nuovo confronto con la Russia in Europa Il fatto è che questo nuovo confronto ha … continua a leggere

“Potenze revisioniste" e ordine internazionale Usa

La destabilizzazione della pace mondiale sta proseguendo a ritmo accelerato da parte dell’amministrazione Usa. Dopo la decisione di affermare Gerusalemme come capitale dello Stato ebraico, che ha già infiammato gli animi in tutta la Palestina, pochi giorni fa è stata confermata la decisione americana di fornire 210 missili anticarro FGM.148 Javelin alle forze armate ucraine: … continua a leggere

I cento anni di guerra del sionismo, da Balfour (1917) a Trump (2017)

Lo scorso 2 novembre ricorrevano i cento anni dalla Dichiarazione Balfour, evento che ha marcato indelebilmente la storia dell’intero Medio Oriente contemporeaneo, poiché con quest’atto politico-diplomatico il governo inglese aprì la strada, sotto la pressione del movimento sionista, collegatosi ai vertici del potere britannico e statunitense nel corso della Prima guerra mondiale, alla nascita dello … continua a leggere