Nasce il movimento fascista – Milano, 23 marzo 1919

Fin dai primi giorni del gennaio 1919, il Popolo d’Italia, il giornale di Mussolini, manifestava la necessità di dar vita ad un movimento che raccogliesse l’interventismo capace di attuare quei cambiamenti che la Grande Guerra rendeva indispensabili nel Paese, senza assumere le forme dei partiti tradizionali, richiamandosi in questo all’esperienza del Fascio di azione rivoluzionaria … continua a leggere

Il Rowlatt Act britannico contro gli indipendentisti in India

Il dominio britannico in India (British Raj) datava ufficialmente dal 1858. Fu a seguito della grande Rivolta Indiana del 1857 (Rivolta dei Sepoys), dovuta in gran parte all’arrogante condotta della Compagnia delle Indie Orientali, che fino ad allora aveva governato il subcontinente, che questo divenne dominio diretto della Corona inglese, cosa che permise nel 1876 … continua a leggere

La rivoluzione egiziana del 1919 e i Quattordici Punti di Wilson

Si dimentica spesso  il tributo che i popoli cosiddetti di colore diedero alla vittoria alleata nella Grande Guerra: su quasi 9 milioni di mobilitati dalla Gran Bretagna, ad esempio, ben 2,7 milioni erano truppe non britanniche. Il loro tributo di sangue fu assai alto: su 910mila caduti, 177mila infatti erano di appartenenti alle truppe coloniali. … continua a leggere

La Rivoluzione Verde in agricoltura: fine di un mito

Il revisionismo storico non va di moda, eppure ne abbiamo un gran bisogno, magari là dove meno ce lo aspettiamo: per esempio per capire l’agricoltura contemporanea. Alcuni saggi davvero interessanti stanno infatti demolendo il mito della Rivoluzione verde, vanto del sistema produttivo agro-industriale a partire dalla seconda metà del XX secolo: un sistema che integra … continua a leggere

Il bagno di sangue dell’Afghanistan

In questi giorni, l’ONU ha tracciato l’annuale bilancio delle vittime civili in Afghanistan: con 3.804 morti e 7.189 feriti, il popolo afghano ha pagato nuovamente il più alto tributo dall’inzio di un conflitto civile che insanguina il Paese dopo l’intervento occidentale, iniziato nel dicembre dell’ormai lontano 2001. Un bilancio impressionante In totale, si stima che … continua a leggere