Il bagno di sangue dell’Afghanistan

In questi giorni, l’ONU ha tracciato l’annuale bilancio delle vittime civili in Afghanistan: con 3.804 morti e 7.189 feriti, il popolo afghano ha pagato nuovamente il più alto tributo dall’inzio di un conflitto civile che insanguina il Paese dopo l’intervento occidentale, iniziato nel dicembre dell’ormai lontano 2001. Un bilancio impressionante In totale, si stima che … continua a leggere

Usa-Cina sul caso Huawei: l’imbarazzo dell’Europa

Il Segretario di stato americano Mike Pompeo ha affermato con chiarezza che gli Stati Uniti non intendono rilasciare più informazioni riservate ai Paesi che utilizzano apparecchiature Huawei nelle loro reti dati. Un ultimatum agli alleati europei Pompeo ha dichiarato a Fox Business che persino gli alleati che utilizzano l’attrezzatura del fornitore cinese nei loro sistemi … continua a leggere

La Cina dalla Groelandia all’Atlantico del Nord?

La determinazione della Cina di diventare una potenza globale si arricchisce di una nuova linea di sviluppo, il Mare Artico, che rappresenta il complemento settentrionale della centrale “via della seta” terrestre e della meridionale “collana di perle” marittima dall’Oceano Pacifico, all’Oceano Indiano, verso Golfo Persico e Africa. Una difficile rotta artica, attraverso lo stretto di … continua a leggere

La rivoluzione irlandese alla prova dei Quattordici Punti, 21 gennaio 1919

“L’Irlanda, risolutamente e irrevocabilmente determinata a non subire più il dominio straniero, all’alba dell’era promessa di auto-determinazione e libertà, invita ogni nazione libera a sostenere la sua rivendicazione nazionale di completa indipendenza come Repubblica Irlandese contro le pretese arroganti dell’Inghilterra, fondate sulla frode e sostenute solo da una schiacciante occupazione militare, e chiede un pubblico … continua a leggere

In ottobre il maggior numero di domande di asilo nella UE nel 2018

Con più di 60.500 domande di protezione internazionale presentate in tutta l’UE, ottobre è stato finora il mese con la maggior parte di richieste quest’anno.  Nonostante questo picco, le domande presentate dall’inizio dell’anno sono rimaste inferiori al 2017. Iran e Turchia tra i primi cinque paesi di origine dei richiedenti L’aumento si è riflesso in … continua a leggere