Emergenza rifugiati e guerre dell’Occidente

I giornali europei danno grande risalto all’impennata dell’immigrazione nel Mediterraneo, che nei primi mesi del 2015 è arrivata a sfiorare le 400.000 persone, via Italia e via Grecia. Come sempre i grandi media guardano il dito e non la luna. Basta analizzare le cifre: sono più di 59 milioni gli esseri umani che hanno abbandonato … continua a leggere

La grande ipocrisia nella guerra contro il terrorismo islamico

Di rado capita in uno stesso giorno, precisamente il 30 gennaio scorso, di trovare nei nostri quotidiani ben quattro articoli che da soli basterebbero a proclamare che, nel presunto "scontro di civiltà" contro l’integralismo islamista, il re è ormai nudo.Sul Sole 24 Ore, un Alberto Negri come sempre lucido e in buona fede, in poche … continua a leggere

Lo spirito di Versailles aleggia sull’Europa

Ha colpito, nella vicenda dell’Ucraina, l’affermazione del presidente Usa Obama secondo cui la Russia di Putin sarebbe "dalla parte sbagliata della storia".Stupisce intanto perché la storiografia americana posteriore alla dissoluzione dell’Urss aveva dogmaticamente quanto miopemente visto in questo evento la "fine della storia", proprio quando invece le ragioni di essa (vale a dire le idee, … continua a leggere

Politica estera di sicurezza comune europea: utopia o possibilità concreta?

Tutti noi sappiamo che l’Unione Europea è un’organizzazione regionale di carattere sovranazionale ed intergovernativo che ha tra i suoi scopi fondanti la creazione di politiche di intervento comuni. Tali politiche spaziano in numerosi campi, dall’economia all’agricoltura, dalla pesca al commercio, dalla concorrenza alla difesa, passando per la politica estera.Difesa e politica estera, in modo particolare, … continua a leggere

Un comando Usa in Giordania prepara l’intervento in Siria

Secondo il ben informato sito web Debka, notoriamente vicino all’intelligence israeliana, il 17 agosto scorso il generale Usa Martin Dempsey avrebbe inaugurato un comando avanzato dipendente dallo U.S. Central Command, competente come si sa per il Medio Oriente "allargato", composto allo stato da 273 ufficiali statunitensi.Il comando ha sede in un bunker presso Amman in … continua a leggere