Il salvataggio della partitocrazia e il futuro della democrazia in Italia

Gli avvenimenti degli ultimi due mesi hanno di positivo la sempre più radicale chiarificazione di quale sia la situazione dell’Italia, al di là di quello che i mass-media riversano su di un’opinione pubblica attonita difronte al totale scollamento fra la situazione reale del Paese e le manovre della nostra classe dirigente.Una prima constatazione è indispensabile, … continua a leggere

Una iniziativa interessante sulla crisi bancaria nelle Marche.

L’Assessorato alla Cultura della Provincia di Pesaro-Urbino organizza per lunedì 22 aprile 2013 un’iniziativa interessante, che sembra rompere il singolare silenzio delle istituzioni sulla grave situazione del sistema bancario delle Marche.Il fatto poi che si colleghi la questione della finanza all’etica ci pare un approccio degno di nota, indipendentemente dalle posizioni di partito, ideologiche e … continua a leggere

14 marzo 2013, ORE 21:00 conferenza ECONOMIA CONTRO DEMOCRAZIA

Nell’attesa degli sviluppi della crisi di governo, clarissa.it e il Centro Libero Analisi e Ricerche (CLAR), associazione "proprietaria" della nostra testata giornalistica, hanno pensato di dedicare un momento di riflessione e di dibattito pubblico al tema centrale dell’attuale crisi mondiale, quello del rapporto fra Economia e Democrazia.Il titolo per l’evento che abbiamo scelto, Economia contro … continua a leggere

Ustica: uno squarcio di verità sulla storia dell’Italia

Nemmeno un anno fa su clarissa.it , abbiamo avuto occasione di scrivere che, anche nel caso dell’abbattimento del Dc-9 Itavia, "la verità è sempre possibile". Lo dimostra la sentenza n. 1871 che è stata da poco depositata presso la terza sezione della cassazione civile di Roma sul risarcimento richiesto dai familiari delle vittime di quell’eccidio … continua a leggere

Monte dei Paschi, ancora il debito contro il lavoro

Nel 1935, Ezra Pound poteva ancora citare il Monte dei Paschi di Siena come esempio di "un sistema bancario sano", in quanto "i suoi profitti dovevano andare a ospedali ed opere a beneficio del popolo di Siena". Dai primi anni Novanta, la "privatizzazione" ha eliminato dall’ordinamento italiano il principio della pubblica utilità del credito, per … continua a leggere