Usa-Cina, militari a colloquio

Le Forze Armate cinesi propongono di stabilire forme di comunicazione e di scambio con l’esercito statunitense al fine di accrescere la confidenza reciproca e di evitare tensioni fra i due Paesi su questioni di carattere militare.Tra le misure proposte, ci sono lo scambio di ufficiali e l’istituzione di una "linea rossa" per le comunicazioni militari … continua a leggere

Tensioni sull’oleodotto Iran-India

I partiti della sinistra indiana hanno chiesto al governo di procedere con l’attuazione del progetto di oleodotto Iran-Pakistan-India, di vitale interesse per la sicurezza energetica indiana ma fortemente osteggiato dagli Stati Uniti. Il Segretario americano per l’Energia, Samuel Bodman, durante la sua recente visita a Dehli aveva infatti presentato al governo indiano un rapporto contrario … continua a leggere

La politica del petrolio

Russia, Grecia e Bulgaria hanno siglato l’accordo per la costruzione di un oleodotto lungo 175 miglia che trasporterà il greggio russo fino a un porto della Grecia settentrionale. La pipeline partirà dal porto bulgaro di Burgas sul Mar Nero e arriverà al terminale portuale di Alexandroupolis. La conduttura trasporterà a regime 700 mila barili di … continua a leggere

Afghanistan sotto il tallone di Achille

È cominciata sulle montagne del sud dell’Afghanistan la preannunciata offensiva di primavera della Nato. L’Operazione Achille, che impegna 4.500 soldati Nato di Gran Bretagna, Stati Uniti, Canada e Olanda e 1.000 afghani, è la più vasta intrapresa dalla Nato nel Paese, ma impiega solo la metà degli 11.000 soldati Usa che nove mesi fa condussero … continua a leggere

Iraq: vigilia di una svolta?

Nella sua prima conferenza stampa da quando, un mese fa, ha preso il comando delle forze Usa in Iraq, il generale David Petraeus ha dichiarato di aver bisogno di 2.200 soldati aggiuntivi e di più tempo. E ha messo in guardia sul fatto che neppure questo potrebbe essere sufficiente a garantire il successo."Qualunque studente di … continua a leggere