Netanyahu rinvia l’accordo con la Turchia sull’attacco alla Mavi Marmara

Nuova battuta di arresto nella normalizzazione dei rapporti fra Turchia e Israele, in conseguenza del sanguinoso episodio della cosiddetta Freedom Flottilla che, nel maggio del 2010, portò all’uccisione di nove cittadini turchi in navigazione a bordo della nave passeggeri turca Mavi Marmara in rotta verso la Striscia di Gaza, per portarvi aiuti umanitari. Il gravissimo … Leggi tutto Netanyahu rinvia l’accordo con la Turchia sull’attacco alla Mavi Marmara

I protocolli di intesa fra Italia e Israele

Sono passati nel quasi generale silenzio gli importanti accordi che lo Stato italiano ha stretto con lo Stato di Israele ai primi di dicembre 2013.L’attenzione della stampa si è principalmente concentrata sul protocollo n. 3, sottoscritto dal ministro Flavio Zanonato e dal ministro dell’energia e dell’acqua israeliano Silvan Shalom, che pare assegnare all’Italia un ruolo … Leggi tutto I protocolli di intesa fra Italia e Israele

La Francia era pronta a colpire la Siria il 31 agosto scorso

Secondo la ricostruzione dell’autorevole periodico francese Le Nouvel Observateur, all’alba di sabato 31 agosto scorso, la Francia era pronta a lanciare il primo bombardamento sulla Siria.Il presidente Hollande è stato avvisato di una telefonata in arrivo da parte del presidente Usa Barack Obama e, sicuro dell’inizio dell’offensiva, riunisce il ministro della difesa, dell’interno, degli esteri, … Leggi tutto La Francia era pronta a colpire la Siria il 31 agosto scorso

Perché i Marines a Sigonella

Già da alcuni anni, il Corpo dei Marines USA ha sviluppato gruppi operativi areo-terrestri con "compiti speciali" (in sigla SP-MAGTF), necessari, secondo gli alti comandi Usa, per accrescere la capacità di proiezione delle forze armate Usa. Il concetto di MAGTF è infatti classico nell’impiego dei Marines fin dalla guerra del Vietnam, integrando unità anfibie e … Leggi tutto Perché i Marines a Sigonella

Nuovo attacco israeliano in Siria

Un nuovo attacco aereo è stato condotto dall’aviazione militare israeliana lo scorso venerdì, dopo l’incursione già realizzata lo scorso gennaio.La sera precedente, il primo ministro Netanyahu, in una sessione segreta, avrebbe autorizzato l’operazione rivolta a distruggere armi considerate in grado di "modificare il gioco", come ha dichiarato un ufficiale israeliano, secondo il quale esse erano … Leggi tutto Nuovo attacco israeliano in Siria