Versione stampabile Pagina stampabile

Cibo è potere: gli OGM tra economia e scienza

di Redazione, a cura di Simone Santini 17 Marzo 2004         Letto 2491 volte
Sull'argomento:

Biotecnologie e strategie commerciali in agricoltura

Multinazionali e sementi biotech

Aspetti medici della manipolazione genetica

Approfondimento: OGM e normativa

Spazio critico: OGM e brevetti

Cibo è potere: con questo titolo due comuni della provincia di Pesaro e Urbino, San Lorenzo in Campo e Montelabbate, hanno patrocinato due incontri/dibattiti che si sono svolti nel settembre 2000 e nel gennaio 2001 sui temi legati al rapporto fra cibo, agricoltura e biotecnologie. La produzione di OGM (organismi geneticamente modificati) in agricoltura è un dato di fatto: lungi dall’essere una scelta democratica, questo tipo di produzioni è al contrario subìto da parte di consumatori spesso ignari o inconsapevoli.

Quali sono i problemi di ordine economico, commerciale, giuridico, medico, sociale, etico, che la produzione di OGM comporta? A questi quesiti gli incontri hanno cercato di dare una risposta.

Gaetano Sinatti, consigliere dell’associazione Terre dell’Adriatico, è intervenuto su "Biotecnologie e strategie commerciali in agricoltura", Lovanio Berardinelli del CLAR (Centro libero analisi e ricerche) su "Multinazionali e sementi biotech", Sergio Maria Francardo, medico, su "Aspetti medici della manipolazione genetica".

Nel suo spazio divulgativo "Clarissa" intende portare a conoscenza di un più vasto pubblico questo tipo di tematiche, con una relazione sugli interventi, approfondimenti, apporti critici.

Articolo